Archivio tag | parlare

Principe

castelli003Dimmi che sei tu quello che suona alla porta, che corri per vedermi, che sali le scale, sudato, arrivi e ti lasci spogliare, piano, lentamente, come un principe dalla sua amante…

Impegnati e dammi un segnale che sai quello che succederà e che non hai paura del futuro, perché io non ne ho…
Impegnati, cerca dentro di te e trova quello che cerchi, non ero io, dunque?
Impegnati, mi hai sognato almeno una volta? Ricordi quello che ti dicevo?

 

Quante volte vi ho sgridato, a te e a quella tua innata incompetenza a gestirti da solo, a sapere organizzare la tua vita, io so farlo meglio. Molto meglio.

E mi odio, mentre tu, in silenzio, mi odi. E sono gelosa, di lei e invidiosa. Gelosa e invidiosa di loro, felici, spensierati e dei suoi capricci… La sua ingiusta bellezza… La famiglia, il mio disagio… Le urla…

Voglio stare da sola con te a parlare… Tu non sai parlare e ti vergogni ancora di me, non ti senti libero di dire quello che pensi e allora, mi ami?

Ho rincorso me stessa per una vita, per fermarla, per convincerla che sarebbe andato tutto bene. Poi ti ho incontrato e ho smesso di correre, ma hai iniziato tu…
Io non riesco a fermarti… Se tu non vuoi fermarti io ti lascerò andare.

Annunci

Divisa

 

__inutile_ke_cerki_ispirazione_qui

Le buone abitudini…

Sono ferma lì seduta, immersa nelle tue chiacchiere… Con il sole che mi ha solcato la pelle… E guardo i tuoi capelli scuri e il sorriso brillante…

Siamo andati a ballare…

Ho bevuto troppo… -Sei brilla… .

Come ti innervosisci quando sbagliamo strada… Tanto che ho paura a parlare… Tanto che mi costringo a stare zitta… Ma sono troppo abituata a risolvere le cose da sola…

Ho sempre cercato di essere come gli altri e non ci sono mai riuscita… Divertente come sia, forse, questo quello che rende me un po’ meglio e un po’ peggio degli altri… Sull’orlo di una crisi di nervi…

Non è colpa tua…

Non aver paura…

Alle volte mi dici delle cose che mi fanno sentire stupida… Ho 13 anni, non puoi farmi critiche…

Che brutto quando un film derivato da un libro è orribile…

Avevo paura di cambiare, ma mentre mi preoccupavo di questa paura sono cambiata e non me ne sono accorta…