Archivio tag | labbra

Battaglie

incantodiluceScoppia la guerra, scoppia dentro la stabilità di un mondo creato con il tempo… Scoppia e sei persa, tra l’ansia delle tue abitudini e la volontà di qualcosa di nuovo, con la paura di rimanere ancora da sola, per tanto tempo… Troppo.

È troppa la necessità di un abbraccio, è troppa la voglia di dormire in un letto riscaldato da due corpi. Ma le situazioni si creano e siamo diversi…

Ti aspetto, tra le notifiche del cellulare cerco le tue e non ci sono. Sciogliersi in lacrime, ci viene bene. Tu hai sentito che sapore hanno?

E fai una scenata e ti odi, perchè hai ragione. Tu sai come sei.

È finita, ma nessuno ha il coraggio di dirselo. Eppure hai combattuto per me le tue battaglie migliori e ho scritto i miei ringraziamenti per ultimi e ho cercato di non piangere. Poi ci siamo sdraiati sul prato al tramonto, quando l’assalto era finito e ci siamo fatti avvolgere dall’arancione del sole che cade….

E sei un classico e io, poi, sono sempre nuda di fianco a te, con Bach in sottofondo, con la voglia di distruggerti i fianchi e di morderti le labbra e alla fine dormi… Tu dormi sempre.

E poi, io continuo a correre, tu che fai?

Tu hai ancora un po’ di coraggio?

Annunci

Buio

downloadCosa c’è dietro ai tuoi occhi?
Cosa c’è dentro i tuoi occhi?
Cosa c’è in quell’oro che brilla e che mi guarda e che non ha un fondo e che non sa dove si può arrivare?

Cosa c’è tra le tue labbra?
Quel filo di parole che tieni sospeso, che vuoi dire, che non sai?
Perché tu non le sai, vero, le parole che vuoi dire? Tu ti limiti a sussurrare qualcosa in attesa che io senta.

Ma sono sempre io quella che aspetta alla fine… Che aspetta una telefonata con il telefono davanti e il sonno accanto.
Ogni tanto mi chiedo ancora chi sei, presa tra te e il buio che ogni tanto mi attira a sé. Allora vado e lo cerco, il buio. E se lo trovo è accogliente, sa abbracciarmi e mi ubriaca di parole che mi piace sentire, mi rende speciale, mi convince che lo sono, che tra tutte quelle che poteva avere, alla fine, ha scelto me. Tu lo sai fare questo?

Ma l’oro e il sole che splendono nei tuoi occhi dovrebbero rendermi felice, farmi dimenticare il buio. Ma a volte nei tuoi occhi trovo la mia rabbia. In un armadio svuotato pieno di errori che non riesco a perdonare e non riesco a perdonarmi, provo a essere come tu mi vorresti.

Tu sei la scelta giusta, un mondo di colori…
Non so disegnare , ma ti seguo lo stesso…