Archivio tag | coraggio

Battaglie

incantodiluceScoppia la guerra, scoppia dentro la stabilità di un mondo creato con il tempo… Scoppia e sei persa, tra l’ansia delle tue abitudini e la volontà di qualcosa di nuovo, con la paura di rimanere ancora da sola, per tanto tempo… Troppo.

È troppa la necessità di un abbraccio, è troppa la voglia di dormire in un letto riscaldato da due corpi. Ma le situazioni si creano e siamo diversi…

Ti aspetto, tra le notifiche del cellulare cerco le tue e non ci sono. Sciogliersi in lacrime, ci viene bene. Tu hai sentito che sapore hanno?

E fai una scenata e ti odi, perchè hai ragione. Tu sai come sei.

È finita, ma nessuno ha il coraggio di dirselo. Eppure hai combattuto per me le tue battaglie migliori e ho scritto i miei ringraziamenti per ultimi e ho cercato di non piangere. Poi ci siamo sdraiati sul prato al tramonto, quando l’assalto era finito e ci siamo fatti avvolgere dall’arancione del sole che cade….

E sei un classico e io, poi, sono sempre nuda di fianco a te, con Bach in sottofondo, con la voglia di distruggerti i fianchi e di morderti le labbra e alla fine dormi… Tu dormi sempre.

E poi, io continuo a correre, tu che fai?

Tu hai ancora un po’ di coraggio?

Annunci

Respirare

imagesTi cade il mondo addosso e io ti ho vista… Persa, disperata… Ti ho vista che piangevi e ho cercato le parole tra le tue lacrime…

Tre anni fa sarebbe stato un successo e oggi è solo una figuraccia… Le persone cambiano e crescono e in mezzo a questi alberi verdi, marroni e ancora verdi aspetto la primavera e conto i mesi che mi separano dalla meta e mi chiedo, sarò felice dopo?

Tu sei lì, pensi a te stesso a volte ti mancano le basi e io sono qui che cerco di cambiarti, ma non credo di farcela, non voglio farcela…
E lui, che lo ho sognato e ho cercato di capire che cosa ci fosse di sbagliato e perchè mi sentissi tanto in colpa, la colpa era mia, è questo che mi hai sussurrato? Eri me che cercavi di avvertire?
Ci siamo girati nelle lenzuola e tu piangevi e mi stringevi e io parlavo di cose, non sapevo che dicevo, tu avevi paura e io pure… Terrorizzati, come due bambini che si sono persi nella neve, nel supermercato, che non hanno più trovato l’uscita… Ma io ho il coraggio di fare le scelte che tu non sai fare e ci ho salvati…

Ci salviamo insieme tutti i giorni, ma solo io so come farti respirare…